N
N
Projections and Nav Modes
  • Normal View
  • Fisheye View
  • Architectural View
  • Stereographic View
  • Little Planet View
  • Panini View
Click and Drag / QTVR mode
Share this panorama
For Non-Commercial Use Only
This panorama can be embedded into a non-commercial site at no charge. Read more
Do you agree to the Terms & Conditions?
For commercial use, contact us
Embed this Panorama
WidthHeight
For Non-Commercial Use Only
For commercial use, contact us
License this Panorama

Enhances advertising, editorial, film, video, TV, Websites, and mobile experiences.

LICENSE MODAL

0 Likes

Ceramica Alfredo Gioventù
Sestri Levante

Alfredo Gioventù, ceramista e scultore, vive e lavora a Sestri Levante; si è formato presso la bottega del pittore ceramista Lino Bersani ed ha conseguito la laurea in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Genova. Durante una ventennale ricerca artistica ha indagato le possibilità espressive dei materiali ceramici cotti ad alta temperatura e rivestiti con gli storici smalti celadon, sperimentando il loro utilizzo anche nel campo della scultura. Ha realizzato in proposito numerose opere pubbliche: il “monumento alla Resistenza” presso il santuario di Velva nel 1985, la “Fontana della Sirena” a Sestri Levante nel 1996 e il monumento a Mariele Ventre su commissione della Fondazione Mariele Ventre nel 2000, il portale in celadon e ardesia del “Muro delle Meraviglie” per il Museo d’Arte Moderna all’aperto di Caltagirone. Ha realizzato nel 2002 la fontana monumentale dedicata al partigiano Eraldo Fico a Sestri Levante. Una sua opera è presente presso il Centro Museale della Ceramica del Castello di Spezzano (Mo). Dal 1980 al 2000 si è dedicato all’attività didattica come docente presso le scuole di ceramica di Chiavari, Genova e Albisola; ha coordinato importanti progetti per la sperimentazione didattica nei musei, in particolare presso il Civico Museo di Architettura e Scultura di S. Agostino a Genova e per la realizzazione di reti di collaborazione tra eco-musei della pietra in Europa. Dal 1992 partecipa al dibattito sui rapporti tra arte, artigianato e design, presenziando con le sue opere a numerose collettive tematiche in occasione di prestigiose manifestazioni in Italia e all’estero, partecipando come relatore a conferenze e collaborando con la rivista “Artigianato”. L’interesse per il rapporto tra cultura e territorio lo ha portato negli ultimi anni a formulare un inedito tipo di gres che imita perfettamente i ciottoli delle spiagge liguri e che, abbinato a legni e terrecotte levigate dal mare ha dato origine ad una particolare linea di oggettistica attualmente prodotta e commercializzata dall’Opificio Ceramico Alfredo Gioventù snc. L’attività dell’Opificio, impostata sul modello della “bottega”, tende ad applicare, senza soluzione di continuità, gli stessi materiali e le stesse metodologie sia per la ricerca artistica che per la produzione artigianale, restituendo così centralità alla figura dell’”artista-artigiano”. A tale proposito scrive l’architetto Ugo La Pietra: “ Io e tanti altri appassionati del mondo delle arti applicate dobbiamo guardare con attenzione e ammirazione ad artisti come Gioventù, ringraziarli se possibile, come ho cercato più volte di fare, stimarli, perché, grazie a loro, l’artigianato artistico, che solo pochi anni fa veniva dato ormai per morto e incapace di ritrovare punti di contatto con la nostra contemporaneità, ci appare oggi come un’area vitale.”

Website: www.alfredogioventu.it

Copyright: Thomas Krueger
Type: Spherical
Resolution: 7000x3500
Taken: 04/11/2007
Uploaded: 04/09/2008
Updated: 28/02/2015
Views:

...


Tags: art; gioventu; opificio; ceramica; sestri levante
comments powered by Disqus
More About Sestri Levante

Sestri Levante is found in Luguria, approximately halfway between Genoa and La Spezia. The original part of Sestri Levante is actually on a peninsula, with the Bay of Silence on one side and Bay of the Fables on the other. Bay of the Fables or “Bay of Fairy Tales” was named in honor of Danish writer, Hans Christian Andersen, who lived in Sestri Levante for a short time in 1835.Sestri Levante has its origins as an ancient maritime and merchant center. Originally a small island with a promontory, it was later connected to the mainland. In Roman times, it was known as Segesta Tigullorum (or Tigulliorum) or simply Segesta. It was mentioned in the year 909 in a certificate of a man named Berengario, in which part of its territory was ceded to the basilica di san Giovanni di Pavia; after it was invaded by the Barbarians. During the Middle Ages, Sestri Levante began to expand, probably giving the fortress appearance that is due to the terrain.In 1133, the noble family of Lavagna, the Fieschi, attacked Tigullio, the gulf in which Sestri Levante is located, however, they were fought off by the powerful Republic of Genoa, and therefore, Sestri Levante became apart of the republic, for military protection. In the year 1145, the abbey of San Colombano was acquired by the Genoese, and was transformed later into a castle.In 1170, Sestri Levante was attacked by a naval flotilla from Pisa, but was able to withstand the attack.Sestri Levante is also mentioned by Dante (as "Siestri") in Canto 19 of "The Divine Comedy". (more on Wikipedia)