Torre Porta di Maggio
Share
mail
License license
loading...
Loading ...

Panoramic photo by toni-garbasso PRO EXPERT MAESTRO Taken 09:33, 21/06/2011 - Views loading...

Advertisement

Torre Porta di Maggio

The World > Europe > Italy

Tags: museum

  • Like / unlike
  • thumbs up
  • thumbs down

Porta di Maggio, così detta perché esposta ai venti primaverili.
Solo quest’ultima è rimasta a testimoniare il glorioso passato ed è stata recentemente restaurata. I merli della torre sono tipicamente guelfi – cioè piatti – poiché il paese era un feudo papale.

Con il restauro, la torre è tornata ad essere meta dei tanti visitatori, ed è stata riportata alla sua antica funzionalità. Al suo interno, prima della sistemazione e la catalogazione dei documenti custoditi, era sede dell’archivio storico. Dalle carte è riemersa la storia di un paese pieno di tradizioni e dotato di una grande saggezza amministrativa.

Al suo interno i tanti cimeli storici guidano il visitatore verso un percorso storico che culmina con l’accesso ai merli e al parapetto della torre, da dove si può ammirare uno sconfinato panorama che va dal Tevere alla vicina Todi, dominando tutta la valle.

Tra i cimeli di particolare interesse al primo livello si possono trovare:

- la chiave della torre: donata da Renato Ippoliti e Aldo Budelli rinvenuta nel 1985. In prossimità della torre stessa si trovano anche varie stampe che ritraggono il progetto di arginazione del torrente Faena alla confluenza con il Tevere e l’antico progetto della torre campanaria.

Da non perdere sono anche i fregi e gli stemmi nobiliari realizzati in legno. Salendo le scale, in una teca, sono conservati: - tre moschetti risalenti al primo novecento;
- quattro fucili a bacchetta ad avancarica del 1822, che probabilmente furono utilizzati dagli otto garibaldini montecastellesi che presero parte alla spedizione dei Mille; una spada probabilmente medioevale;
- alcune sciabole di diverso periodo e provenienza;
- tre elmetti – uno tedesco, uno italiano e uno francese – risalenti alla I° Guerra Mondiale;
- due acquasantiere di epoca medioevale; una lettera autografa di Giuseppe Garibaldi datata 1862 ed indirizzata al Comune di Monte Castello di Vibio;
- pesi romani e palle in pietra

Simone Mazzi

comments powered by Disqus

Nearby images in Italy

map

A: Torre Porta di Maggio-Museo 2

by Toni Garbasso, less than 10 meters away

Torre Porta di Maggio-Museo 2

B: Dai tetti

by Toni Garbasso, 10 meters away

Dai tetti

C: Monte Castello, Porta di Maggio

by Toni Garbasso, 10 meters away

Porta di Maggio, così detta perché esposta ai venti primaverili. Solo quest’ultima è rimasta a testim...

Monte Castello, Porta di Maggio

D: Monte Castello, piazza Garibaldi

by Toni Garbasso, 30 meters away

Monte Castello, piazza Garibaldi

E: Chiesa di Santa Illuminata

by Toni Garbasso, 40 meters away

Chiesa di Santa Illuminata

F: Piazza Vittorio Emanuele II°

by Toni Garbasso, 50 meters away

Piazza Vittorio Emanuele II°

G: Monte Castello, vicoli del borgo medievale

by Toni Garbasso, 60 meters away

Monte Castello, vicoli del borgo medievale

H: Palazzo del Comune - Sala Consiliare

by Toni Garbasso, 70 meters away

Council room of Monte Castello's Municipality

Palazzo del Comune - Sala Consiliare

I: Monte Castello - mura medievali

by Toni Garbasso, 80 meters away

Mura medievali con vista nord-ovest

Monte Castello - mura medievali

J: Chiesa dei Ss. Filippo e Giacomo

by Toni Garbasso, 80 meters away

Chiesa dei Ss. Filippo e Giacomo

This panorama was taken in Italy

This is an overview of Italy

The name "Italy" is shrouded in mystery; some etymologists trace it to a Greek word meaning "the land of young cattle."

Italy was fond of Jupiter and Mars from the very start, Jupiter for fatherly good luck and Mars for war!

But it all began with Rome. Rome was founded by Romulus and Remus who were sons of Rhea and Mars.

The twins were abandoned at birth out of a fear that they would grow up and later overthrow Amelius, usurper of their grandfather's rightful throne.

Wrongful mis-doings most foul! Treachery and sabotage!! HOW would these two blessed infants make their way in such a world?

As it turns out, the twins didn't have to make their way very far, because one of them killed the other one and then they weren't twins anymore. But that happens later.

First they got rescued by a she-wolf who suckled them with her milk and raised them as her own until they were discovered by the shepherd Faustulus.

Faustulus fed them meat and bread and also raised them as his own until they were old enough to return to Amelius and hack him up as planned. They reinstated the grandfather Numitor to his rightful throne and went off to celebrate by starting a town of their own.

They chose a hilly area where the mama wolf had saved them from certain death in the barren wilderness and began scouting locations.

Romulus liked one hill. Remus liked another. The circle of crows like Romulus' hill, so Romulus killed Remus and named the town after himself. Thus Rome was born and Italy with it.

Text by Steve Smith.

Share this panorama