Likes

Livorno - Celebrazione di Santa Giulia
Toscana
Secondo la Passio Giulia era una ricca e nobile donna della città di Cartagine, che cadde in rovina e che, schiava, venne acquistata da un mercante siriano di nome Eusebio, che le fece girare il mondo insieme a lui. In uno di questi viaggi, la nave di Eusebio naufragò sulle coste della Corsica, dove regnava un infido despota che si faceva chiamare 'governatore', e il cui nome era Felice. I naufraghi, disperati, fecero sacrifici agli dei, mentre Giulia si rifiutò in quanto era di religione cristiana. Il governatore Felice aveva puntato gli occhi su quella dolce e bella schiava, e chiese al mercante Eusebio di poterla acquistare. Alla risposta negativa del mercante, Felice si adirò non poco, e una sera, approfittando di un'ubriachezza del mercante siriano, si fece portare dinnanzi a Giulia, promettendole la libertà dalla condizione di schiava se avesse fatto un sacrficio agli dei. Allora la donna avrebbe risposto «io sono già libera servendo Gesù Cristo mio Signore, mentre non potrei mai esserlo se servissi i vostri idoli pagani.» Il governatore, seccato, tentò più volte di convincerla, ma alla fine, ricevendo l'ennesima risposta negativa, ordinò che, il giorno seguente, alla schiava venissero strappati i capelli, che venisse flagellata, e da ultimo che fosse crocifissa come il Dio che ella amava. Quella notte, alcuni monaci abitanti dell'isola di Gorgona vennero informati in sogno di quello che sarebbe accaduto a Giulia la mattina successiva, e si affrettarono quindi al risveglio con le loro barche a raggiungere il luogo del martirio e che, giunti a poche centinaia di metri dalla costa della Corsica, avvistarono la croce a cui era inchiodata alle mani e ai piedi la povera donna, e che, fissata alla croce, vi stava una carta con la storia del martirio e il suo nome, Giulia, che a detta dei monaci che recuperarono il corpo dell'infelice, era stata scritta "da mani angeliche". Successivamente il cadavere venne trasportato su Gorgona e lì unta di oli aromatici, ripulita e deposta in un sarcofago. Seconda versione [modifica] La crocifissione di Santa Giulia, di Hieronymus Bosch Secondo un'antica tradizione corsa,[senza fonte] Giulia nacque a Nonza, un piccolo paese sulla punta ovest di Capo Corso, nel III secolo. In quegli anni, particolarmente feroci erano state le persecuzioni contro i cristiani, e l'ormai decadente Impero Romano, nel tentativo di risollevare dalle ceneri le vecchie divinità pagane, nel 303 organizzò grandiose feste nelle quali fu invitata a partecipare tutta la popolazione. In particolare, molte donne furono inviate per onorare il Pantheon Latino, e fra esse vi era anche Giulia. Quando le venne ordinato d'inchinarsi di fronte alla statua di Giove, ella si rifiutò ed andò ad inginocchiarsi a pregare davanti alle porte chiuse di una chiesa. Questo fece infuriare i presenti, che le imposero di rinnegare la sua fede cristiana. Al suo netto rifiuto, la condannarono al supplizio della croce. Ma, vedendo la calma e la serenità della Santa, le strapparono i seni e li gettarono davanti ad un masso. Dopodiché la crocifissero. Ai piedi della pietra lo stesso giorno cominciò a sgorgare una sorgente calda, dove venne costruita una cappella che ancora oggi si può ammirare a Nonza, di cui Santa Giulia è patrona. http://it.wikipedia.org/wiki/Giulia_di_Corsica
Copyright: Stefano gelli
Type: Spherical
Resolution: 8000x4000
Caricate: 23/05/2012
Aggiornato: 15/04/2014
Numero di visualizzazioni:

...


Tags: chiesa; santa; culto; patrono; santa giulia; livorno
comments powered by Disqus

Stefano Gelli
Mercato ortofrutticolo - Livorno
Stefano Gelli
Via Cairoli - Livorno
Mike Weidner - www.panomorph.de
0479 20120806 Livorno 1
Simona Bartolomei
Interno del Mercato Centrale
Stefano Gelli
Livorno - Mercato delle vettovaglie
Stefano Gelli
Fossi Medicei - Livorno
Mike Weidner - www.panomorph.de
0480 20120806 Livorno 2
Stefano Gelli
Fortezza Nuova - Livorno
Stefano Gelli
Livorno - Monumento dei Quattro Mori
Stefano Gelli
Fortezza Nuova - Livorno
Stefano Gelli
Livorno - Milleunastoria
Stefano Gelli
Fresh fish - Livorno
omid jafarnezhad
Chahar Fasl (Four Seasons) Museum
David Mariotti
Skate Rental at Historic Midway State Park
Carlos Esparza Ramón
Sunset at Punta Morro Atardecer
Khasanov Arkadiy
View of the mosque of Almetyevsk
Фома Владимирович Коц
Spain, Montserrat, Monasterio, Atrium
Jakub Laštovička
Ruins of the windmill at Příčovy
samart khemwong
Wat Phra That Doi Wao
Фома Владимирович Коц
Spain, Montserrat Surroundings
René van Gageldonk
From de series "beauty spots, Veere": townhall
Лев Романов
Заброшенный мукомольный завод
Jens Ruppert
Altes Zollhaus 02763 Zittau, Herwigsdorfer Str.2
Фома Владимирович Коц
Spain, Barcelona, Park Güell, Sala Hipóstila
Stefano Gelli
Livorno - Celebrazione di Santa Giulia
Stefano Gelli
Livorno - Castello del Boccale
Stefano Gelli
Santuario di Montenero - Chiostro
Stefano Gelli
Museo all'interno di Forte Strino - Vermiglio (TN)
Stefano Gelli
Forte Stella - Portoferraio (LI)
Stefano Gelli
Fresh fish - Livorno
Stefano Gelli
Santuario di Montenero - Sala dedicata agli ex-voto
Stefano Gelli
Livorno - Mercato delle vettovaglie
Stefano Gelli
Livorno - Fortezza Vecchia
Stefano Gelli
Livorno - Terrazza Mascagni sotto la neve
Stefano Gelli
Rifugio "Lo Scoiattolo" - Peio (TN)
Stefano Gelli
In lavatrice ...
More About Toscana

La Toscana, una delle regioni italiane più ricche sia dal punto di vista paesaggistico che da quello storico-artistico, si trova nell'Italia centrale e confina con l'Emilia Romagna (Nord), le Marche e l'Umbria (Est) e il Lazio (Sud). Ad Ovest la costa è bagnata nella zona settentrionale dal Mar Ligure ed in quella meridionale dal mar Tirreno e troviamo le isole che formano l'arcipelago toscano fra cui l'Isola d'Elba. Il capoluogo della regione è Firenze e le altre provincie sono: Arezzo, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa, Pisa, Pistoia, Prato e Siena.