0 Likes

Carnevale di Viareggio, Ridere per Vivere
Lucca

"Vivere per Ridere", una delle mascherate del Carnevale di Viareggio del 2010, è dedicata ai maestri della risata; comprende i Totò, Groucho Marx, Stanlio e Olio, Martin Felman, Charlot e i The Blues Brothers. Guardate il Virtual Tour del Carnevale di Viareggio sul mio sito: www.thinklab360.com/lucca-virtual-tour/carnevale-di-viareggio-360.html

Copyright: Simona bartolomei
Type: Spherical
Resolution: 10668x5334
Caricate: 17/02/2010
Aggiornato: 02/07/2014
Numero di visualizzazioni: 1436
comments powered by Disqus

Simona Bartolomei
Viareggio nel Cuore
Simona Bartolomei
Una sola Madre ... la Terra
Simona Bartolomei
Carnevale di Viareggio 2010
Simona Bartolomei
Mascherata al Carnevale di Viareggio
Igor Biagi
Viareggio Seascape
Simona Bartolomei
Viareggio dal Molo
Igor Biagi
Viareggio - Cloudy Sunset
Stefano Dalle Luche
Cittadella Del Carnevale
Stefano Dalle Luche
Cittadella Del Carnevale
Said Dami
Pontile - Lido di Camaiore
Claudio Vizzoni
pontile Bellavista Vittoria
Claudio Vizzoni
Bellavista Vittoria round the sea
Martin Kneth
On the Tsiribihina ferry to Belu
Erik Krause
Grimsel Alpine Power Dam
Melkan Bassil
Beautiful Sunset Cedars Lebanon
Roberto Scavino
Antico cimitero tra i vigneti, panorama in luce infrarossa
Erik Krause
The cascade at grimsel lake
Zibo Wei
Shwedagon
Martin Kneth
Baobab Alley near Morondava
Tibor Illes
An enormous storm (tornado) destroyed the sunflower
Tobias Hahn
Gare de Guillemins
Martin Kneth
Main market hall in Morondava
Leif Nygaard Eilertsen
Going fishing
Melkan Bassil
Zayed Mosque - Abu Dhabi
Simona Bartolomei
3x7 Think•Lab, Architettura e Comunicazione, Lucca
Simona Bartolomei
Panorama da Torre Guinigi su Lucca
Simona Bartolomei
Santissima Trinità di Saccargia a Codrongianos
Simona Bartolomei
Piazza della Pilotta, Parma
Simona Bartolomei
Cava di Marmo sul Monte Corchia
Simona Bartolomei
Spiaggia del Principe
Simona Bartolomei
Vicolo al Battistero
Simona Bartolomei
Alpi Apuane - Strada per cave di marmo
Simona Bartolomei
Cava Tavolini B sul Monte Corchia
Simona Bartolomei
Carnevale di Viareggio, Ridere per Vivere
Simona Bartolomei
Piazza Duomo di notte
Simona Bartolomei
Piazzale San Giovanni, Parma
More About Lucca

Il primo approccio alla città di Lucca, da qualunque direzione si arrivi, è quello di un lungo e circolare percorso intorno al centro storico: in questo modo si ammira, dal di fuori, il più rappresentativo dei monumenti: le Mura Rinascimentali. Si ha una visione immediata della bellezza dell’opera che dal 1600, praticamente immutata, fa mostra di sé, dei suoi spalti, delle porte d’accesso alla città, dei famosi platani che danno ristoro durante le passeggiate nei giorni assolati e scandiscono, con il cambiare dei colori, il rincorrersi delle stagioni. Dall’imponenza della struttura muraria e dei suoi alberi spuntano le numerosi torri e i tanti campanili, quasi ad accendere la curiosità di vedere cosa celano quelle alte mura, e come una città possa continuare a vivere “chiusa” da una così possente cinta muraria. Così, varcando una delle porte d’accesso al centro storico, si offre al viaggiatore un’ accogliente città ed un elegante salotto. Vivace sotto il profilo culturale, seria nei numerosi storici palazzi e aperta nelle grandi piazze, come Piazza Napoleone, cuore della città, o quelle antistanti le Chiese, che permettono una ampia visuale delle architetture sacre. L’alternarsi di vie non particolarmente ampie e di piazze, a volte grandi, come Piazza del Giglio, su cui si affaccia il Teatro del Giglio, a volte più contenute ma suggestive per le statue che le ornano, come la Piazza della Cittadella dove fa bella mostra di sé la statua dedicata a Giacomo Puccini, lucchese di nascita ma musicista di fama mondiale, o la Piazza dell’Anfiteatro, dalla caratteristica forma ellittica, su cui si affacciano bar, negozi ed abitazioni. Se invece si preferisce un insolito punto di vista basta salire sulla sommità della Torre Guinigi da cui si può ammirare lo snodarsi delle piccole vie del centro, ed avere la percezione di torri, campanili, giardini interni a corredo delle signorili abitazioni di cui Lucca è particolarmente ricca, e scoprire un mare di tetti esclusivamente rossi. Vedi il Virtual Tour di Lucca sul mio sito.